Festival delle narrazioni, si parte il 19 ottobre

Franz Krauspenhaar

Franz Krauspenhaar

Poche ore ancora, gli ultimi istanti di un conto alla rovescia che darà il via alla prima edizione del Festival delle Narrazioni in programma questa settimana a Sulmona, in Abruzzo. Per quattro giorni, dal 19 al 23 ottobre, “l’ascolto, l’approfondimento e la riscoperta dell’importanza della parola – dicono gli organizzatori – saranno al centro dell’evento”. Protagonisti sono giornalisti, scrittori, poeti e operatori culturali provenienti da tutta Italia, con il corollario di un “microcorso di scrittura creativa” e di un premio letterario significativamente intitolato, nella città che diede i natali a Ovidio, alle “Metamorfosi”.

I luoghi che ospiteranno la manifestazione sono tutti nel bellissimo centro storico della città abruzzese: il Soulkitchen, il foyer del Teatro Maria Caniglia, la libreria Punto e a capo, il liceo Mazara e il liceo Ovidio.

L’anteprima è in programma per mercoledì 19, alle ore 18, con un dibattito sul tema “L’invenzione della critica sui social: tra letteratura e vita” con Giulia Ciarapica, Simone Gambacorta, Giuseppe Giglio e Massimo Onofri, moderato da Valentina Di Cesare.

Franco Arminio

Franco Arminio

Da giovedì a domenica, ogni pomeriggio, si terranno gli appuntamenti con gli scrittori (tra le 16.30 e le 19.30), con una formula interessante che prevede incontri rapidi, di circa 45 minuti ciascuno, in veloce successione, moderati di volta in volta da Valentina Di Cesare, Liana Moca, Giuseppe Giglio e Jacopo Lupi. Si parte giovedì 20 con (nell’ordine): Donatella Di Pietrantonio, Giuliana Sgrena, Francesco Borrasso, Massimo Onofri. Venerdì 21 toccherà a: Francesca Malerba, Alessandra Angelucci, Emanuele Tonon, Angelo Di Liberto. Sabato 22 sarà la volta di: Marcello Simoni, Alessio Romano, Franz Krauspenhaar, Daniela Bonanni e Gipo Anfosso. Domenica 23 si chiude con: Ezio Colanzi, Maddalena Lotter, Antonio Veneziani, Franco Arminio.

Previsti anche incontri con gli studenti delle scuole di Sulmona: venerdì mattina, Giuliana Sgrena è ospite del liceo Mazara; sabato mattina, Angelo Di Liberto è al liceo classico Ovidio.

Sabato e domenica mattina, si terranno anche le lezioni del “microcorso di scrittura creativa” di Alessio Romano (autore di Solo sigari quando è festa e Paradise for all per Bompiani): quattro ore di workshop, divise in due appuntamenti di due ore, per ragionare su racconto e romanzo, dialogo e descrizione, stile e trama, autofiction e romanzo di genere, editing e ricerca di un editore.

Le serate del festival saranno dedicate alla musica e allo spettacolo: giovedì 20, dalle 21.30, sarà protagonista il cantautore Paolo Tocco con “Parole sulle Note”; venerdì 21, sempre alle 21.30, è in programma il “Lercio Show”; sabato 22, alle 23, il concerto “Una notte con De André” dei Nottefonda.

Domenica sera, dalle 19, il festival si chiuderà con la premiazione dei finalisti del Premio Metamorfosi 2016. Il premio riguarda opere edite, con riferimento a quelle che trattano il tema della metamorfosi, della trasformazione, della crescita e dell’evoluzione, sia individuale che sociale.

Flavia Piccinni

Flavia Piccinni

La giuria tecnica (composta dal presidente Alessio Romano e da Giovanna Di Lello, Simone Gambacorta, Valentina Di Cesare e Jacopo Lupi) ha selezionato i tre vincitori, nonché cinque autori per menzioni speciali. I vincitori sono: Massimiliano Governi con La casa blu (Edizioni E/O), Flavia Piccinni con Quel fiume è la notte (Fandango) e Mirko Zilahy con È così che si uccide (Longanesi). I tre autori ritireranno il premio e presenteranno le loro opere di fronte a ventiquattro lettori, che a sua volta assegneranno il Premio Metamorfosi della Giuria popolare. Le menzioni speciali sono andate a: Francesca Bonafini con La cattiva reputazione (Avagliano), Yasmin Incretolli con Mescolo tutto (Tunué), Piergiorgio Pulixi con Prima di dirti addio (Edizioni E/O), Simona Baldelli con La vita a rovescio (Giunti) e Marilù Oliva con Questo libro non esiste (Elliot).

         

Commenta via Facebook
Aggiungi ai preferiti : Permalink.