Impara una lingua con Babbel!

A Pordenone il festival delle anteprime

pnlegge-2016Sarà il festival delle anteprime internazionali, ma anche degli autori italiani. Della filosofia, ma anche della musica. Dei luoghi, ma anche della poesia. Dell’attualità, ma anche della storia. La diciassettesima edizione di Pordenonelegge prende il via mercoledì 14 settembre e, fino a domenica 18, animerà le quaranta location disseminate nel centro storico della città friulana con 310 eventi, più di cinquecento protagonisti, ben 45 novità editoriali.

Appuntamento inaugurale, il 14 settembre alle 18.30, al Teatro Verdi con un’intervista a Dacia Maraini condotta dal direttore artistico Gian Mario Villalta (che, insieme a Valentina Gasparet e Alberto Garlini, cura la manifestazione organizzata dalla Fondazione Pordenonelegge.it) e con la partecipazione di Piera Degli Esposti.

Tra le anteprime che inorgogliscono i promotori di questa “festa del libro con gli autori”, Cathleen Schine con “Le cose cambiano”, Peter Hoeg con “L’effetto Susan”, Irvine Welsh con “L’artista del coltello”, Clara Sanchez con “Lo stupore di una notte di luce”, Geraldine Brooks con “L’armonia segreta”, Kader Abdolah con “Un pappagallo volò sull’Ijssel”, Burhan Sonmez con “Istanbul Istanbul”.

La vetrina degli autori italiani proporrà invece, tra gli altri, il regista Gianni Amelio con il suo primo romanzo “Politeama”. E poi: Susanna Tamaro, Marino Niola, Andrea Bajani, Athos Zontini, Chiara Valerio, Roberto Piumini, Claudio Magris, Mauro Corona, Elena Stancanelli, Marco Malvaldi, Diego De Silva e Simona Vinci, vincitrice del Premio Campiello 2016.

Attualità, filosofia e storia saranno protagoniste con Massimo Recalcati, Luciano Canfora, Franco Cardini, Nuccio Ordine, Ilvo Diamanti, Paolo Crepet.

Originale il progetto della festa del libro con otto autori per riscoprire luoghi e città: Paolo Rumiz, Marcello Fois, Caterina Bonvicini, Romolo Bugaro, Maurizio Cucchi, Franco Arminio, Massimo Onofri, Alcide Pierantozzi.

Per “musica e letteratura” saranno a Pordenone: Mogol, Francesco De Gregori, Enrico Ruggeri, Omar Pedrini, la Banda Osiris e altri ancora.

Nell’ambito del gemellaggio tra il festival friulano e il Premio Campiello, giovedì 17 settembre, alle ore 10 nel Convento di San Francesco, i riflettori si accenderanno sui finalisti della ventiduesima edizione del Premio Campiello Giovani: Gaia Tomassini, Noemi Zappalà, Sonia Aggio, Ludovica Medaglia e Martina Pastori racconteranno ai ragazzi delle scuole superiori la loro esperienza di giovani scrittori. Ospite dell’incontro, presentato da Federica Manzon, sarà Gesuino Nemus (Premio Campiello Opera Prima 2016).

L’ingresso a tutti gli eventi di Pordenonelegge è libero. Il festival è accessibile alle persone con difficoltà motorie o sensoriali-cognitive.


(a corredo di questo articolo e in copertina: foto Cozzarin)

         

Commenta via Facebook
Aggiungi ai preferiti : Permalink.
generic_it_728x90.gif